13.5.16

Twsbi Diamond 580 AL: la stilo definitiva

A una domanda sul futuro dei modelli Twsbi, l'anno scorso l'azienda di Taiwan ha risposto che la Diamond 580 non uscirà mai dal catalogo. Come mai? Senza giri di parole, è uno schianto.
Ha tutto quello che si potrebbe chiedere: aspetto accattivante, impugnatura comoda, clip comoda, stantuffo, fluidità, grande autonomia, prezzo accessibile (senz'altro di più di un'altra penna a stantuffo di qualità paragonabile) e tutti gli strumenti di manutenzione.
Ne ho una da fine febbraio: nel mio portapenne, ha rapidamente preso il posto di quasi tutte le altre.
Da dove salta fuori la 580? Prima di questo modello, Twsbi si è fatta conoscere dopo il 2009 con i modelli Diamond 530 e 540, che aggredivano un mercato di lusso con prezzi sotto i cento dollari e garanzie perpetue.
I modelli 530 e 540, comunque, non erano ancora perfetti. Con l'uso prolungato, molti hanno riscontrato deformazioni e fratture nel policarbonato. Le cause e i possibili difetti sono stati oggetto di studio e il risultato è la 580, che dal 2013 non ha ancora avuto bisogno di ritocchi. La variante AL, poi, che ha meccanismo e impugnatura in alluminio, ha buone carte per essere ancora più resistente.
Nelle immagini seguenti, per far capire le dimensioni di tutto rispetto, eccola accanto a una più comune Parker IM e a una Bic Crystal, la penna a sfera più diffusa che ci sia.
La larghezza dell'impugnatura è questione di gusto per scrivere la lista della spesa, ma chi intende usare una penna per decine di pagine, sa apprezzare un fusto ampio che si adagia fermamente sopra la base del pollice. Ancora più se hai mani medio-grandi, dita a salsicciotto o tunnel carpale: probabilmente la vista della penna a sfera associata a "decine di pagine" ti ha già dato un po' d'ansia.
A differenza dell'altro modello Twsbi che ho provato (l'economica "Eco"), la Diamond 580 ha un flusso generoso. Questo la rende ottima per inchiostri diffusi in cartoleria (es. Pelikan 4001 e Parker Quink), che hanno un comportamento più viscoso di altri inchiostri specializzati (es. Pelikan Edelstein, Diamine, Noodler's) e vengono a patti anche con carte economiche o da fotocopie sbracandosi di meno in tratti da pennarello o invasioni sull'altro lato del foglio (assolutamente consigliato il pennino EF a chi prevede di usare carte da fotocopie, oltre a scegliere inchiostri più viscosi come 4001 e Quink).
La grande fluidità significa anche scorrevolezza, non dover mai premere sul foglio, non dover mai anchilosare la mano sforzandola, scrivere più pagine senza pensarci.
Il cappuccio non è proprio fatto per essere inserito dietro la penna.
Si può fare, come si vede in foto, ma:
1) la 580 è già lunga abbastanza per qualsiasi mano senza il cappuccio, e come si vede a confronto della Parker IM, risulterebbe davvero lunga e probabilmente scomoda;
2) il cappuccio si inserisce sulla manopola dello stantuffo. Una persona disattenta potrebbe anche riuscire a colpire un angolo con la clip, ruotare accidentalmente lo stantuffo, azionarlo e inondare tutto quanto con la quantità considerevole di inchiostro che la penna può contenere.
Il serbatoio è davvero considerevole. Può facilmente essere riempito per intero con 1,9 ml di inchiostro: significa più di due cartucce standard corte, più di una cartuccia e mezza delle standard lunghe, oltre tre cariche del "converter" medio (gli stantuffi applicabili alle penne a cartucce).
Per finire, gli strumenti di manutenzione: una chiavetta che ti permette di disassemblare completamente l'intera penna e una boccetta di grasso di silicone per impermeabilizzare lo stantuffo.
(Attenzione a non usare mai il grasso di silicone per lubrificare il meccanismo in alluminio della AL, però! Con una 580 normale, il silicone sul policarbonato va bene, ma con la AL, sui meccanismi di metallo ci va del grasso meccanico, come quello della catena della bici. Comunque, non vorrai mica lavare il meccanismo dello stantuffo per la banale pulizia del serbatoio!)
Concludendo, è uno strumento ottimo, robusto e comodo. Colpisce perché, mentre altri modelli possono eccellere in una o due caratteristiche, la Diamond 580 colleziona voti più che buoni in tutta la pagella.

Nessun commento:

Posta un commento