14.3.16

Psicologia delle folle, Gustave Le Bon

Psicologia delle folle di Gustave Le Bon è un libro del 1895 e mi ha appena spiegato tutto su Hitler, Mussolini, il vandalismo e Facebook.
Letto oggi, il libro di Le Bon offre il fianco ad alcune facili critiche poiché lo studio della psicologia era arretrato e lo stesso studioso cascava in luoghi comuni – come l'inferiorità della donna.
Inoltre, la terminologia di Le Bon cita spesso la "razza", ma con un'accezione completamente diversa dall'interpretazione che daremmo oggigiorno. Quando parla di "razza", Le Bon intende un contesto socio-geografico che ha dato a una popolazione dei caratteri culturali e di educazione.
Nonostante quelli che potremmo additare oggi come difetti, lo studio di Le Bon è un'acuta osservazione del comportamento delle persone quando agiscono come parti di un gruppo. Tutto ciò che ha rilevato lui più di un secolo fa rimane valido e attuale: dopotutto apparteniamo sempre alla stessa specie, e i nostri ingranaggi mentali non sono cambiati.

Nessun commento:

Posta un commento