13.11.15

Ultima vendetta

Già che è venerdì 13, prendo dalla pila di libri letti un thrillerone autopubblicato. Una vicenda un po' efferata, di quelle che danno da fare a un investigatore tormentato.
Ultima vendetta di Stefania White
L'omicidio di Loren e il rapimento della figlia Mycalti appaiono subito la replica di un caso di due anni fa: il grilletto collegato alla maniglia, il collage di registrazioni per una chiamata anonima.
Allora le vittime Catherine e Lucy erano moglie e figlia del poliziotto Xavier, che non si è più ripreso. Oggi Xavier non è più in servizio, ma è chiamato come consulente: saprà risolvere il caso che ha distrutto la sua famiglia? Saprà guardare oltre la sua disgrazia e ricostruirsi una vita?
Nonostante il libro provenga dal sottobosco underground, ho trovato Ultima vendetta scorrevole, credibile e ben congegnato, con una buona misura di azione ansiosa man mano che la squadra investigativa si avvicina al bersaglio. Unico difetto oggettivo, nell'edizione digitale qua e là mancavano alcuni spazi, un incidente di formattazione che comunque non pregiudica la scorrevolezza.
Quando i personaggi si prendono le loro pause per rifocillarsi, nelle descrizioni di dolci e manicaretti si intuisce facilmente il mestiere di pasticcera dell'autrice: è proprio una ciliegina sulla torta.
★ 4,5/5

Nessun commento:

Posta un commento