6.11.13

Versatile ok, ma scopro di essere un blogger :)

Interrompo il regolare (?!) flusso di informazioni per pavonegg ringraziare il buon Andrea Atzori che ha pensato fra gli altri a me per il premio Versatile Blogger Award, una simpatica lamerata che comunque dà a noialtri del sottobosco un po' di occasione di sostenerci a vicenda. Primo della lista, nientemeno, nonostante io sia piuttosto avanti nell'alfabeto.
Dato che sono stato nominato per il “botto di libri interessanti”, mi sento spronato a riprendere l'abitudine di segnalarne qualcuno a stretto giro. Ho un quaderno di appunti per un bel post, ma non spaventarti: sono quaderni di carta pesante e faccio molta brutta. Quanto ai romanzi fighissimi (oh, un pochino me la devo tirare, è dimostrato che serva!), mannaggia non ho ancora una copertina da mostrarti per quello che sta per uscire. Ma arriverà presto.
Concludo confermando le referenze di Andrea: Hendioke, nelle motivazioni con cui l'ha nominato, ha assolutamente ragione. Ora, le regole di questo giuocoso premio prevedono che io ti racconti sette cose su di me e che ti faccia i nomi di quindici blogger.
Non ci penso neanche a seguirle alla lettera: così come quelli che sono arrivati prima di me hanno scelto un numero di blog ragionevole e non certo quindici, così farò anch'io. Se non altro perché a potenze di quindici, bastano pochi passaggi per superare la popolazione mondiale. Puoi anche contraddirmi su questo, ma ti ribatterò con calc.exe. Non farò subito i nomi e spettegulèss, comunque, mi riservo un pochino di tempo. Prima, il botto di libri. :)

Nessun commento:

Posta un commento