11.1.13

Gianpiero

Ho letto poco fa e ancora devo accorgermi che Gianpiero Possieri non c'è più.
Se non lo conoscete non indugiate oltre e leggete Il fuoco nell'anima. È un gran bel thriller.

[13/1] Una postilla del giorno dopo (due giorni, veramente). Nell'impulso della perdita non ho detto tutto. È sempre valido il mio invito a scoprire i libri di Gianpiero – pochi, ma così pieni di carica e di emozioni vissute. Ma non avevo ancora macinato cosa significa per me questa perdita.
Nelle comunità che frequentavamo emanava un'energia travolgente, come un torrente impetuoso di entusiasmo, e aveva sempre una buona parola, un buon consiglio, uno sprone per tutti. Senza di lui, anch'io oggi sarei un passo indietro.
Grazie per tutte le tue parole, Gianpiero, anche quelle che non hai fatto in tempo a dire.

Nessun commento:

Posta un commento