11.1.13

Gianpiero

Ho letto poco fa e ancora devo accorgermi che Gianpiero Possieri non c'è più.
Se non lo conoscete non indugiate oltre e leggete Il fuoco nell'anima. È un gran bel thriller.

8.1.13

A colori

– Ciao, come faccio a stampare a colori sulla mia stampante?
– Ciao. La tua stampante è in bianco e nero, non riesce a stampare a colori.
– Ma è stata cambiata, sono sicuro che stampa anche a colori.

6.1.13

Io vengo di notte (raccontino improvvisato)

— Ma sei una befana! — mi urla l'Anna da dietro il top senape in saldo che ho guardato in lungo e in largo. Per un attimo ho i sudori freddi. Che mi abbia scoperta, o che mi voglia dire che questo top non mi sta d'incanto, non sono buone notizie. È acrilico, tiene caldo e costa poco, deve starmi bene.
— È tutto il giorno che ho l'etichetta fuori, non me l'hai mica detto! — si lamenta invece. “Tutto il giorno” sono i venticinque minuti da quando lei è sbucata da San Babila. L'etichetta, comunque, fa capolino per un misero millimetro da sotto il maglione blu. È la semplice gravità. E lei ha le scarpe, la borsa e lo smalto dello stesso blu, con il caschetto impeccabile: sono io quella dei colori spaiati, con collane di pietre variopinte e la criniera incolta, quella da cui ti aspetti di veder spuntare l'etichetta. La Gaia che è stata in stanza con lei dice che si metteva la lacca sul singolo capello. Cosa le posso dire, se non di andare a ciapà i ratt?