31.5.10

No EAP

Oggi è la giornata indetta da Writer’s dream contro l’editoria “a pagamento”. Alcuni di noi la chiamano “a pagamento”, altri di noi “con contributo”, in ogni caso indica una situazione in cui l’autore partecipa, in tutto o in parte, alla copertura dei costi della produzione e della promozione del libro. Linda Rando e il Writer’s dream propongono anche un articolo standard di informazione sull’editoria a pagamento: val la pena leggerlo, è interessante.

4.4.10

Poca ressa davanti all'iPad

Può anche essere vero che, passati cinque minuti in compagnia del nuovo gadget, subito ci si trovi incapaci di concepire la vita senza, pur non avendo nessuna particolare utilità. L'ho sentito descrivere così, non sono certo parole mie: non ne ho mai visto uno, come potrei darne un giudizio?

29.3.10

Il diritto di scelta

è stato esercitato. Mi sento di parafrasare una canzone di un po' di anni fa.
Sono convinto? No.
Sono convinto? Sì.
Se non altro è finito il bombardamento volantinevole nella cassetta di posta, nella segreteria telefonica, ovunque. E ho la prova fotografica che dal mio salotto si vede la Madonnina, quindi posso anche dimostrare che abito a Milano.

9.3.10

Ben due web-zine

Periodo ghiotto per la cultura. In questi giorni sono uscite con il primo numero ben due web-zine ricche di articoli, interviste, racconti, spunti di riflessione. Un caloroso in bocca al lupo a entrambe le redazioni!
Gocce e-magazine
Sul romanzo webzine

7.3.10

Dal salotto

quando non fa brutto, si vede la Madonnina *__*
E sto pure al primo piano *___*

29.1.10

I numeri non scherzano più

È finito da poco un anno, è tempo di statistiche: anche per questa volta ci tocca l'articolo sugli incidenti stradali, su tutte le testate. Quanti sono stati, qual è l'andamento rispetto alla volta scorsa, di chi è la colpa.
Quando parlo delle statistiche sul 2008, tutti cascano dal pero, ma io non scorderò mai il discutibile gioco di prestigio

28.1.10

La pila della narrativa: la tensione

Dopo un anno e mezzo di comitato di lettura mi sono convinto intimamente di un principio fondamentale: la tensione è l'unico motivo che ha il lettore per continuare a leggere.
La tensione elettrica è differenza di potenziale: le cariche sono tutte da una parte, l'instabilità è alta. L'instabilità tende all'entropia, che invece è stabile, e per raggiungerla produce lavoro, energia. Attraverso l'instabilità della tensione, la pila di Volta mette in funzione il macchinario elettrico.
Anche la tensione narrativa è instabilità, che trae origine da una situazione di rischio, di disagio, di desiderio. Allo stesso modo della tensione elettrica,

27.1.10

Le stelle sentenziano

Sole di nascita quadrato a marte, sole e venere di oggi. Luna e plutone quadrati ai loro doppelganger. Quadrati anche gli aspetti più lunghi sui pianeti lenti e nessuna configurazione positiva. Pertanto oggi dovrei astenermi da qualsiasi attività: sarò intrattabile, intransigente, disattento, dispersivo.

24.1.10

Un antico pavimento

è stato riscoperto oggi dagli archeologi sotto montagne di ciarpame. È opinione degli esperti che gli antichi usassero sistemare in spazi simili dei tavoli da pranzo; casualmente i risultati di alcune rilevazioni fanno sospettare la presenza del piano di uno di questi tavoli alcuni metri più in basso, in un locale che le iscrizioni chiamerebbero "box". Il piano sarà composto al più presto con le sue gambe ed esposto sopra l'antico pavimento, nel luogo indicato dalle ricostruzioni degli storici.