12.3.09

Trucchi da circo: i numeri parlanti

Leggiamo una notizia con quei bei numeri che ci convincono sempre.
Aumento del numero complessivo di pirati stradali segnalati: i 249 del 2008 sono oltre il doppio rispetto al 2007 (deduco un 106 unità: non lo dice, ma faccio il calcolo sulle 9 donne come 8,5% del totale). Fin qui ci siamo?
Aumento della pirateria stradale femminile”. Da un 8,5% del 2007 si passa a un 9% del 2008. Dal momento che l'8,5% corrisponde a 9 unità, su questi numeri è ridicolo pontificare un aumento su mezza percentuale: il salto quantico potrebbe essere o al 9,4%, o al 7,5%.

1.3.09

Nemici da debellare: il giro di parole

Parliamo per farci capire; scriviamo per farci leggere. Quando formuliamo un pensiero e decidiamo di comunicarlo a chi ci sta davanti, la nostra mente lo traduce ini tempo reale in parti del discorso che il destinatario ricomporrà. Se tutto va bene, comprenderà il concetto che desideravamo esprimere.
Parlando, alcuni giri di parole scappano. Scrivendo, le moderne tecnologie ci permettono di premere Backspace ed eliminare l'eccesso: dobbiamo farlo, perché le parole in più, prive di significato, aggiungono tanto fumo e allungano la ricostruzione del messaggio iniziale. Il nostro destinatario ha tante cose da leggere, mica solo noi. Dobbiamo averne rispetto.