31.12.08

Bilancio bisesto

Stiamo per buttarci alle spalle un anno pesante, faticoso, tutto in salita. Non mi lamento più di tanto: è stato in salita per molti, quasi il "mal comune" della locuzione. Non ho la palla di cristallo per il 2009, ma almeno alcuni trampolini sono stati già posizionati. La Penna Blu Edizioni è una realtà consolidata, ho raccolto il primo riconoscimento a un concorso, il romanzo su cui mi sono arrovellato per quattro anni è concluso e sta facendo il suo giro per farsi valutare. Poi c'è finalmente il diritto di occupare quattro mura: trasloco lungo e sofferto, ma ormai è fatta. Mi posso rilassare? Paolo Fox direbbe che no, il rilassamento non è ciò che cerco. Vedremo.
Alcune opere mi hanno accompagnato nella strada tortuosa di quest'anno. Non sono necessariamente targate 2008, ma lo sono per me in qualche modo, come una specie di selezione dei brani per la colonna sonora di un film. Non ditemi che i libri non si ascoltano, fanno parte di questa colonna sonora lo stesso. Capiamoci.

28.12.08

Cose che capitano

Entro nella sala d'aspetto del dottore di malavoglia. Sfido, sto male. La folla già presente non mi aiuta a tirarmi su.
--- Chi è l'ultimo? --- chiedo, seguendo un galateo antico che ogni giorno temo di trovare ormai in disuso. I presenti si guardano l'un l'altro, come se avessi chiesto una cosa troppo difficile per chi non ha preso 27 in Matematica II. Cazzo, è proprio in disuso.
Sto per rassegnarmi a memorizzare le facce quando la signora alla mia destra esclama convinta, --- Io!
Tutti i presenti, sollevati che qualcuno abbia trovato una risposta, tornano alle proprie faccende di attesa. Sono molto impegnati. Il tizio alla finestra si sta facendo ballare nervosamente le monetine in tasca e mugugna una nenia con una voce da oltretomba. Posso capire che sia innervosito, dallo studio del dottore si levano parole sillabate con impazienza: la stessa sorte capiterà a tutti noi a turno; chi prima, chi dopo. Quando la porta dello studio si apre, la signora alla mia destra schizza dentro. Sì, quella che si era spacciata per l'ultima.

11.12.08