17.3.08

Tavolo luminoso

Rifacendo l'appello dei nostri possedimenti in cantina è saltato fuori un vecchio amico: il mio caro vecchio tavolo luminoso che avevo fatto in casa con tanta passione, con scarti di legno e uno scarto di plexiglas.
La costruzione è stata tanto semplice quanto proletaria. Ho già detto che il materiale era tutto di scarto? Ho tagliato i pezzi di legno in modo da fare una specie di cornice a misura del rettangolo di plexiglas, mi sono accertato che il legnetto posteriore fosse più alto in modo da tenere il tavolo luminoso inclinato. Infine ho trapanato sul plexiglas i buchi per le viti e l'ho montato sopra la cornice. Come lampada usavo una normale lampadina a goccia da 25W, anni fa, ma oggi penso che sceglierei una torcia a LED, per due motivi. Primo, è più piccola; secondo, è molto più fredda dei bulbi a incandescenza. Permetterebbe un'aggiunta che allora invece ho scartato a priori: un bel foglio di normalissima carta 80gr per opacizzare il piano trasparente (fidatevi: nessuno vuole accecarsi guardando in faccia una lampada a incandescenza), senza la preoccupazione di riscaldare l'ambiente con un allegro incendio.
Vedo alcune mani alzate là in fondo. Cosa ho disegnato col tavolo luminoso, mi chiedete?
Eh, un attimo di pazienza e tutto sarà rivelato. Fatemi rovistare ancora.

2 commenti:

  1. interessante... io resto in trepidante attesa...

    RispondiElimina
  2. rovistando nella polverosa e inquietante cantina INTERNET, in cerca di idee per il mio futuro tavolo luminoso, ho trovato questo utilissimo intervento! vedrò cosa riesco a fare grazie al tuo spunto! ti farò sapere!

    grazie! xD

    RispondiElimina