25.3.06

Shilton

Classe 1990. Non sappiamo esattamente il giorno e a dire il vero abbiamo solo una vaga idea che il mese fosse maggio. Quando è entrato in casa aveva qualcosa di simile al mese e mezzo e ci ha subito mostrato la sua vera vocazione: giocare a palla e parare. Perciò l'abbiamo chiamato così.
E' un po' anzianotto, ormai--ma la passione del portiere non si smentisce. Il suo momento preferito è quando mia madre sbrina il frigorifero. Lei usa (per comodità) lanciare i pezzi di ghiaccio nel lavandino, che si trova a pochi piedi dal congelatore. L'esperto non perderebbe questi momenti per nessuna ragione al mondo. Si mette in attesa sul piano del lavandino, oppure sul termosifone, insomma un posto comodo da cui può parare i pezzi di ghiaccio in arrivo e respingerli verso il resto della stanza, dove altri 21 ipotetici partecipanti potrebbero continuare l'azione.
E' anche molto affettuoso. Nella foto è ritratto in uno di quei momenti in cui avvista uno dei sapiens a cui è affezionato e produce un verso che suona come "eh-eh-eh-eh-eh"--lo stesso verso che la maggior parte dei felis riservano al bird-watching--e che pare associato ad un desiderio smodato di coccole.

Nessun commento:

Posta un commento